fbpx

Il piedino bordo stretto: multiuso e multistoffa

piedino bordo stretto - sara poiese

Il piedino bordo stretto anche denominato per orli stretti è stato amore a prima vista. E’ uno dei miei piedini preferiti, e a dire il vero non l’ho ancora utilizzato per lo scopo “ufficiale” suggerito nel foglietto di istruzioni contenuto nel packaging del piedino quando lo acquisti.

A mio parere è un piedino così multiuso, così versatile, che quando inizi ad usarlo ne scopri più e più funzioni.

Molte mi hanno chiesto quale fosse la differenza tra il piedino bordo stretto e il piedino per orlo invisibile, ed eccomi qui a raccontarvi la mia opinione, in questo post vedremo nel dettaglio il piedino per bordo stretto, mentre in quest’ altro post potrete trovare un approfondimento sul piedino per orlo invisibile (clicca qui per leggere il post sul piedino per orlo invisibile).

Sono piedini apparentemente simili, ma a mio parere molto diversi e con potenzialità / limitazioni rilevanti.

 

piedino bordo stretto 01 sara poiesePIEDINO BORDO STRETTO

Codice piedino: #820609096

Link al sito ufficiale per il piedino sperimentato: clicca qui

 

E’ l‘ideale per lavori di impuntura di precisione e per unire pizzi e/o bordi di stoffe, ad esempio, per l‘applicazione di pizzi su orli rifiniti di stoffa.

La lamella in metallo al centro del piedino tiene le due parti da unire a una distanza costante.

Fondamentalmente, l’aspetto che mi soddisfa in questo piedino è l’apertura dove passa l’ago: per intenderci, non è un piedino per punto dritto, non ha lamelle che separano questa piccola apertura.

Infatti, avendo l’apertura completa nell’area dove verticalmente scende l’ago, questo piedino non solo può cucire un punto dritto, ma anche un punto zig zag o un punto di cucitura decorativo.

Ne consegue che posso utilizzare questo piedino in molteplici modi.

piedino bordo stretto 03 sara poieseUn primo utilizzo può certamente essere quello di applicare un pizzo nel fondo di un tessuto già rifinito, già orlato, affiancando i due tessuti e cucendo un punto zig zag basso e fitto per unire la stoffa al pizzo senza sovrapporre il tessuto sul pizzo. In questo modo evitiamo che il lavoro, da rovescio, non sia pulito e piatto.

Un altro modo per utilizzare questo piedino è nelle rifiniture a margine. Con la macchina per cucire è sufficiente spostare l’ago a destra o a sinistra a seconda della posizione che ci interessa fissare con la cucitura: nella foto a destra infatti ho cucito a filo della ripiegatura una striscia di nastro sbieco, spostando l’ago leggermente a destra.

La guida metallica centrale del piedino è di grande aiuto per affiancare senza vuoti i due tessuti nel caso di applicazione  di pizzi, ma è altrettanto preziosa per definire se il nastro sbieco sia a filo della guida stessa e pertanto se la cucitura che si effettua sia costantemente a filo della ripiegatura stoffa.

Nella foto a destra ho il tessuto burro al quale ho cucito dapprima lo sbieco dal lato rovescio, poi stirandolo, l’ho spillato nel verso diritto della stoffa burro. Con alcune spillate posso quindi procedere con il piedino bordo stretto posizionando l’ago a destra rispetto al centro giusto di qualche mm. Ovviamente cucio più lentamente di una normale cucitura dritta senza spilli, perchè è bello avere una finitura precisa e parallela anche con fili di colore diverso dal nastro sbieco, per evidenziarne il contrasto estetico.

Se avessi avuto lo sbieco posizionato a sinistra della stoffa, il lavoro con questo piedino è altrettanto semplice: anziché spostare l’ago a destra lo sposto a sinistra. Il PLUS che a mio parere ha questo piedino è proprio questo: la guida metallica centrale divide due stoffe ma non divide l’apertura dove l’ago cuce, quindi posso cucire a destra o a sinistra senza impedimenti.

piedino bordo stretto 05 sara poiese

Il piedino bordo stretto si può poi usare anche con cuciture decorative: quanti manici delle borse TOTEBAG (cartamodello disponibile cliccando qui) ho decorato nei bordi cucendo fiorellini, foglioline, punto festone o tanti altri esempi di cuciture decorative.

Il piedino nel caso dei manici per le borse cuce dal lato dove ho il tessuto da unire e decorare, mentre l’altro lato è vuoto, senza stoffa. Quindi è un piedino comodo anche per il cucito creativo non solo per il cucito sartoriale.

Nella foto a sinistra, si può vedere un manico applicato ad una borsa TOTEBAG: il lato dritto del manico è blu, il lato rovescio è floreale. Le foglioline in bianco sono frutto di una semplice scelta di cucitura decorativa tra i tanti punti decorativi offerti dalla macchina per cucire.  Ho cucito la striscia del manico a margine della stoffa ripiegata, a sinistra quindi avevo il tessuto, a destra nulla.

Il piedino ha gestito molto bene il fatto di avere tessuto da un lato della lamella metallica centrale e il vuoto dall’altra parte.

Un altro aspetto a mio parere a favore di questo piedino è la struttura di composizione: il piedino è tutto in metallo. Per questo tipo di utilizzo a mio parere è fondamentale che non ci siano parti in plastica, perchè non sarebbero sottili a sufficienza per dividere con precisione due stoffe, nè robuste il necessario per cucire stoffe più pesanti. Una pecca del piedino per orli invisibili, per esempio, è proprio questa: la parte in plastica  nella lamella centrale ( ma puoi leggere nel dettaglio l’ approfondimento sul piedino per orlo invisibile nel post cliccando qui).

piedino bordo stretto 06 sara poieseIo uso il piedino bordo stretto anche per gli orli del girocollo o del giromanica delle mie tshirt / minidress (cartamodello disponibile inviando una mail a sara@maison-shabby-chic.com oppure inviando un messaggio privato nella pagina facebook ufficiale cliccando qui ).

E’ un ottimo alleato nella finitura delle confezioni per bimbi (cartamodello pantalone e tshirt per bimbi disponibile inviando una mail a sara@maison-shabby-chic.com oppure inviando un messaggio privato nella pagina facebook ufficiale cliccando qui ).

Nella foto di destra si può infatti vedere come il gambale del pantaloncino sportivo marrone sia di tessuto blu stampato : il piedino bordo stretto mi ha aiutato a cucire precisa la finitura del gambale.

Sempre nella foto di destre si vede anche il profilo marrone tinta unita nel girocollo e nei due incavi manica della canotta per bimbo. I profili in tinta unita li ho applicati con estrema facilità e precisione grazie ancora al piedino bordo stretto.

In conclusione, a mio parere è uno dei piedini più utilizzabili nella nostra stanza del cucito. Un piedino che oltre le indicazioni di base delle sue istruzioni ci permette una vasta gamma di utilizzi alternativi.

Struttura robusta, lamella sottile metallica, apertura completa nella zona dove si infila l’ago, sono le tre caratteristiche che rendono questo piedino vincente.

Se vi è piaciuto questo post, cliccate MI PIACE e condividetelo sui vostri social!

Come sempre vi ricordiamo che se desiderate approfondire un cartamodello, un progetto, un pattern, un tutorial, una tecnica, un abito o un outfit in generale, basta che mandiate una mail a cucito@sarapoiese.com o un messaggio privato via Facebook e lo valuteremo per realizzarlo postandolo sul blog !

Restate sempre connessi per novità e curiosità sul mondo del cucito pratico e creativo sui miei canali social.

 

No Comments Yet

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito consente l’invio di cookies di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi. Per saperne di più o per negare il consenso ai cookies, consulta la nostra informativa. Se chiudi questo banner o accedi a qualunque elemento esterno ad esso acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi